indietro

Solenne inaugurazione dell’avannotteria a Nona

A Nona (Nin) il 22 settembre 2015 è stata inaugurata l’avannotteria di Cromaris di nuova costruzione del valore di 17 milioni di euro. Trattasi inoltre del maggior investimento di quest'anno nel settore della pesca croato che rappresenta solo una continuazione del significativo ciclo di investimenti con il quale dal 2009 nella Cromaris, impresa che opera nell'ambito del Gruppo Adris, sono stati investiti 74 milioni di euro.

 

La Cromaris con una produzione di 6.000 tonnellate si annovera tra i dieci maggiori produttori di orate e branzini in Europa, mentre oltre il 70 percento delle entrate dell'impresa provengono dai mercati dell'Unione europea. In soli pochi anni la produzione si è quintuplicata, con l'ambizioso progetto di raggiungere nel 2018 la produzione di 10.000 tonnellate di pesce bianco di alta qualità. A incrementare lo sviluppo contribuirà indubbiamente anche l’avannotteria di nuova costruzione che ridurrà significativamente i costi di produzione, permetterà l'accorciamento del ciclo produttivo e migliorerà la qualità dei avannotti. Inoltre, nell'ambito di questo investimento si rinnoverà anche l'impianto di precrescita del pesce a Mala Lamjana e si investirà in vasche per lo svezzamento dei avannotti giunti dall’avannotteria di Nona.

 

La nuova avannotteria è stata inaugurata dal dott. Ante Vlahović, presidente del Consiglio di Amministrazione del Gruppo Adris, e Lana Vidović, impiegata della Cromaris che iniziò la propria carriera lavorativa come apprendista nell'ambito del progetto finalizzato a sostenere l'occupazione dei giovani laureati "Il futuro in Adris".

 

L'intero impianto è altamente automatizzato. Della superficie totale di 9.153 m2, la nuova avannotteria è organizzata in modo tale da permettere che tutte le unità di allevamento siano divise, con sistemi di filtrazione separati, il che rende possibile la creazione di condizioni ideali per la taglia e il tipo di pesce previsto. Nelle vasche della nuova avannotteria si alleveranno circa 30 milioni di avannotti fino al peso di 5-7 grammi. La tecnologia di allevamento nell’avannotteria si basa su una scelta accurata e sul condizionamento dei riproduttori che si tengono in 15 nuove unità di allevamento, il che a lungo andare prolungherà il periodo riproduttivo. L'allevamento sarà caratterizzato dal fatto che ogni parte del processo sarà pienamente controllata: dai riproduttori, all'allevamento di avannotti, nonché di cibo vivo. Oltre a focalizzarsi sulla nuova produzione di avannotti, nella nuova avannotteria è stata costruita anche una stazione sperimentale che permetterà la ricerca di nuove specie da allevamento.

 

Con l'apertura dell’avannotteria a Nona, una delle strutture di riproduzione di orate e branzini più all'avanguardia d'Europa, la Cromaris rinforzerà ulteriormente la propria competitività sul mercato europeo e mondiale di pesce bianco di prima qualità.