indietro

I nostri coraggiosi ragazzi hanno ricevuto il riconoscimento Nastro blu Vjesnik per l’eccezionale coraggio dimostrato

Per l’audacia dimostrata, i sei dipendenti di Cromaris quest’anno sono stati insigniti del prestigioso premio Nastro blu Vjesnik, consegnato loro in occasione della festività dell’8 dicembre 2015, a Dubrovnik. Vicenco Luštica, Josip Košta, Marin Školjarev, Mate Matacin, Josip Kraljić e Domagoj Gregov hanno rischiato le proprie vite per salvare un navigatore gravemente ferito da un motoscafo in fiamme.
 
In quella torrida giornata di agosto, mentre stavano terminando il turno presso l’allevamento di Mala Lamjana, notarono una colonna di fumo ad una distanza di due miglia. Senza esitare, partirono con un veloce catamarano in direzione del motoscafo che era avvolto dalle fiamme e sul quale si notava un uomo sul ponte dove stava divampando il fuoco. Accostato il motoscafo, cominciarono a spegnere il fuoco tirando in salvo il ferito. “Il nostro unico pensiero era quello di salvare il navigatore ferito che presentava ustioni su tutto il corpo. Ovviamente, in quegli attimi sei consapevole del pericolo di esplosione dell’imbarcazione, ma per noi era più importante salvare l’infortunato, che probabilmente non sarebbe sopravvissuto se fossimo arrivati solo qualche minuto più tardi.”, rammentano i coraggiosi ragazzi che hanno poi trasportato la vittima presso il molo Cromaris di Mala Lamjana dove, in una decina di minuti, era arrivata l’ambulanza che nel frattempo avevano provveduto a chiamare.
 
“In realtà è solo alla cerimonia di premiazione che ci siamo resi conto di ciò che abbiamo fatto, di ciò che sarebbe potuto accadere ed è una bella sensazione accorgersi che salvare vite umane sia ancora riconosciuto come un valore.  Che dire, siamo orgogliosi e onorati”, ha detto a nome suo e dei suoi coraggiosi colleghi Marin Školjarev in occasione dell’assegnazione del premio Nastro blu Vjesnik.
 
(FOTO: www.pomorac.net)